Amara sconfitta per la VL nell'anticipo di mezzogiorno (68-79)

La Vuelle esce sconfitta dal match di mezzogiorno dell’Adriatic Arena contro la Vanoli Cremona, valido per la quinta giornata del campionato di serie A 2017/2018.

Pesaro inizia con Mika, Moore, Omogbo, Bertone e Ceron. Coach Sacchetti schiera invece Johnson – Odom, Ruzzier, Milbourne, Martin e Sims.

Cremona vuole portare a casa i due punti e già nel primo quarto si porta avanti di 8 (8-16), Ancellotti e Moore accorciano le distanze. Coach Leka chiama timeout a 1’10” dalla prima sirena con la VL sotto 14-20. Il quarto si chiude con il canetsro di Milbourne per il 15-22.

La Vanoli tocca il momentaneo massimo vantaggio nella prima metà del secondo quarto (21-32). La VL accorcia, ma Johnson- Odom riporta avanti i suoi di 8 con una (27-35), prima delle triple di Travis Diener e Sims per il + 12 ospite (28-40). È un canestro dell’ex capitano Giulio Gazzotti a segnare il +16 con cui si va all’intervallo (32-48).

La VL vuole torna in campo per riaprire il match ma Johnson-Odom allunga ancora e Cremona si porta avanti di 18 lunghezze (38-56 al 24’), la Vuelle è sfortunata dato che Mika è momentaneamente costretto ad uscire , ma Omogbo e Mika riportano i biancorossi sul -7 (51-58). Il quarto si chiude con una tripla di Sims e due liberi di Moore per il 53-61 di fine periodo.

I pesaresi rientrano sul parquet con Ceron, Bertone, Mika, Omogbo e Moore. La tripla di Ricci porta a +13 i lombardi (58-71), coach Leka prova a riaprire la gara con un timeout ma Johnson Odom allunga a +14. A due minuti dal termine il tabellone dice 64-76, Ruzzier esce per falli ma la schiacciata di Ricci e il tiro libero di Johnson Odom valgono il +11 finale (68-79).

Così coach Spiro Leka commenta il match in sala stampa: “Dico a voi ciò che ho detto loro poco fa. Non possiamo giocare da ‘fighetti’, abbiamo fatto un passo indietro. Se non spendi falli subisci e non hai ritmo in attacco. Non riuscivamo a fare due passaggi di fila, il panico di andare sotto per noi vale doppio, non possiamo regalare tre quarti in questo modo. Siamo professionisti, è inaccettabile giocare senza cattiveria. Il panico ci ha disuniti anche in attacco, giocavamo più per volontà che con la testa. Non mi piace parlare di individui, in questa partita sono mancati tutti i nostri giocatori. Da martedì dobbiamo essere ancora più competitivi, altrimenti è dura competere in questo campionato”.

Coach Sacchetti commenta la vittoria dei suoi: “Ci aspettavamo una partita contro una squadra che finora ha sempre giocato fino alla fine, ma oggi senza un americano (Little) ha sofferto un po’. Ci sono stati due break importanti ma siamo stati bravi a ricacciarli indietro. Abbiamo avuto dei problemi di falli, forse dovevo dare dei minuti di riposo a Johnson – Odom. È una vittoria importante per noi”.

VL PESARO – VANOLI CREMONA 68-79 (15-22; 32-48; 53-61)

VL PESARO : Omogbo 21, Ceron, Crescenzi, Mika 19, Moore 19, Bocconcelli, Solazzi, Ancellotti 2, Bertone 6, Monaldi 1, Serpilli, Morgillo ALL. Leka

VANOLI CREMONA : Johnson - Odom 20, Martin 8, Gazzotti 4, T. Diener, Ricci 12, Ruzzier 1, Portannese 2, Sims 17, D.Diener 6, Milbourne 9  ALL. Sacchetti

Spett. 3644

Ufficio Stampa VL

Pesaro, 29/10/2017