Le parole di coach Leka dopo #BresciaPesaro

 

Il coach della VL Spiro Leka commenta in sala stampa la sconfitta della sua VL sul campo del PalaGeorge di Montichiari contro la Germani Brescia: "Purtroppo nel secondo tempo è successo quello che ci aspettavamo: nello spogliatoio all'intervallo ci siamo detti che al rientro in campo sarebbe iniziata la partita 'vera', che loro avrebbero aumentato la pressione e che avremmo dovuto farci trovare pronti. Invece loro hanno fatto un terzo quarto da 6/7 da due punti e 5/10, poi è dura rincorrere in questa situazione", ha detto.

"Purtroppo - ha proseguito il coach - già all'inizio del terzo quarto era evidente la nostra mancanza di reattività: eravamo tutti convinti che stasera potevamo farcela, ma Brescia ha alzato molto il ritmo con percentuali altissime, due volte abbiamo reagito e siamo arrivati a -10 e -12: poi però Hunt ha trovato un canestro allo scadere dei 24 secondi a 5 minuti dalla fine. Quella è stata l'ultima occasione per noi per rientrare. Anche in quella occasione abbiamo avuto una reazione più di volontà che di testa. Ma se fai questo contro Brescia poi loro ti puniscono. Abbiamo subìto molto in contropiede e ci hanno punito perchè li abbiamo lasciati correre. La nostra scelta era di lasciar tirare Luca Vitali da 3 - ha spiegato - poi però se li fai correre uno contro zero è difficile rimanere agganciati. Dobbiamo capire perchè, dopo un buon primo tempo, ci sono mancati alcuni giocatori: se perchè Brescia ha aumentato la pressione, oppure se perchè noi abbiamo fatto solo un passaggio in isolamento, su questo dobbiamo analizzare e lavorare", ha concluso il coach.

Ufficio Stampa VL

Montichiari (BS), 21/01/2018