VL Pesaro sconfitta all'Arena 57-59 da Pistoia

CONSULTINVEST-THE FLEXX 57-59

CONSULTINVEST PESARO: Fields 17, Gazzotti, Cassese ne, Thornton 3, Jasaitis 9, Ceron 3, Bocconcelli ne, Jones 17, Serpilli ne, Nnoko 6, Zavackas, Harrow 2. All. Bucchi.

THE FLEXX PISTOIA: Cournooh 3, Petteway 13, Okereafor 7, Antonutti 2,  Solazzi ne, Lombardi ne, Crosariol 14, Magro 4, Roberts 7, Moore 5, Boothe 4. All. Esposito.

ARBITRI: Begnis, Bettini e Quarta.
PARZIALI: 7-13; 23-26; 42-42.

Nuova bruciante sconfitta interna della Consultinvest, che ha ceduto sul proprio campo altri due punti al termine di una partita combattutissima. Pistoia parte benissimo giocando palla sotto mentre la VL non segna mai (il primo timeout al 3' la vede sotto 9-1). Nei successivi 5' il punteggio praticamente non si muove (4-2 per la VL). Alla fine del primo quarto siamo sul 13-7 per gli ospiti, ed è una specie di record (9 canestri in totale, e 10 palle perse).
Si difende durissimo, ma si spreca anche di più. Al 16' Boothe commette il terzo fallo e la Consultinvest trova il sorpasso (20-19). Una bomba di Ceron sigla il massimo vantaggio (23-19 al 18'), ma la The Flexx ritorna subito avanti e chiude a + 3 il secondo quarto.
Al 24' nuovo sorpasso (32-30), poi Nnoko commette il quarto fallo. Anche Boothe raggiunge quota quattro, al 27' la Consultinvest conduce 37-35. Crosariol allo scadere impatta sul 42-42.
Okereafor colpisce da tre, fanno altrettanto Petteway e Moore e Pistoia scappa a +6 (53-47 al 34'). La VL non segna più, resta inchiodata a quota 49 e finisce a - 10 a 1'. Ma non è finita, due bombe di Jasaitis riportano a -2 la VL a 20" dalla sirena. Pistoia perde anche l'ultimo pallone e Pesaro ha 16" per pareggiare. Jones e poi Jasaitis sbagliano la bomba della vittoria e la The Flexx si porta a casa i primi due punti in trasferta.
 
È intervenuto il presidente Ario Costa: "Mi scuso con tutti i tifosi per una prestazione del genere. Abbiamo buttato via per l'ennesima volta tutti gli sforzi che abbiamo fatto. Bastava poco per vincere la partita, ma nemmeno questa volta, davanti alla nostra gente, abbiamo evitato una prestazione indecorosa nei primi due quarti".

Parola a Piero Bucchi, coach della Consultinvest: "È stata una brutta partita. Mi dispiace molto per i tifosi. Eravamo tesi, non sciolti. Difficile commentare una partita così. Eravamo nervosi, insicuri, e pensare che per un pelo non la vinciamo. Non so perché. Non so se soffriamo la pressione della nostra gente. Non ho una risposta certa. Le gambe non andavamo ma non per motivi atletici. Ho chiesto di correre, invano".
 
Così Enzo Esposito, allenatore della The Flexx: "Gara solida, non spettacolare. Ci abbiamo creduto per 40 minuti. Abbiamo giocato male in attacco ma non abbiamo mai mollato in difesa  Abbiamo gestito male l'ultimo minuto e quaranta secondi e questo mi dispiace un po'. Ci siamo fatti sopraffare dal panico, del resto siamo una squadra giovane. Lavoriamo per salvarci il prima possibile.  Spero che questa vittoria ci sblocchi psicologicamente per le prossime partite in trasferta".

 



Ufficio Stampa VL

Pesaro 27/12/2016

  • More info...
  • More info...
  • More info...
  • More info...
  • More info...