La Vuelle affonda in Laguna

 

"Ci tengo a scusarmi con tutti i nostri tifosi e tutti coloro che credono e sostengono la Vuelle. Non ci sono scuse per giustificare la prestazione di questa sera. E' proprio in queste partite che dobbiamo mettere cuore e grinta più dei nostri avversari per colmare il divario tecnico con loro. Altrimenti si fanno queste brutte figure che nessuno merita di vedere e ritengo che siamo tutti responsabili. Mi auguro di non dovere più ritornare su questo argomento, perchè al di là delle vittorie o delle sconfitte, non è tollerabile avere questo approccio ad una partita di serie A". Sono le parole del presidente della Vuelle Ario Costa poco dopo la sirena finale del match della terza giornata del campionato di serie A che ha visto la squadra biancorossa uscire nettamente sconfitta dal parquet del Taliercio contro la Umana Reyer Venezia per 97-62. 

Coach Galli manda in campo il quintetto con Mockevicius, Artis, Blackmon, McCree e Murray. Venezia risponde con Haynes, Stone, Tonut, Daye e Vidmar. La partita prende già nei primi minuti la via dei padroni di casa, con i veneti che allungano già a metà del primo periodo di gioco, concluso avanti 27-9. Il secondo quarto non offre molte variazioni rispetto al precedente e all'intervallo la Reyer si porta sul 52-28. La Vuelle prova a limitare il distacco ma la squadra di De Raffaele spinge ancora e al 30' il tabellone è sull'80-42. Gli ultimi 10 minuti servono a fissare il punteggio sul risultato finale di 97-62. Per la Vuelle domenica prossima, 28 ottobre, importante appuntamento con il match valido per la 4^ giornata: all'Adriatic Arena arriverà la AX Armani Exchange Milano (palla a due alle 18.15).

Il coach Massimo Galli in sala stampa commenta il match del Taliercio : "Venezia ci ha messo in grande difficoltà, ma noi siamo stati arrendevoli fin da subito, anche se sapevamo che non sarebbe stato facile: mi aspettavo però una combattività che non c'è stata, eravamo rassegnati fin dall'inizio, e così la partita si è decisa già nei primi 10 minuti. Noi dobbiamo pensare a salvarci e questo non è l'atteggiamento giusto per venire a giocare a Venezia. Negli uno contro uno stasera siamo stati sempre battuti in fase difensiva, mi auguro che i giocatori sappiano trarre le giuste riflessioni da questa pesante sconfitta, ripartendo in settimana dagli allenamenti. Domenica arriverà Milano ; una formazione molto forte, ma mi auguro di vedere un atteggiamento diverso da stasera", ha concluso il coach. 

 

UMANA REYER VENEZIA - VL PESARO 97-62 (27-9; 52-28; 80-42)

UMANA REYER VENEZIA : Haynes 9, Stone 5, Bramos 9, Tonut 22, Daye 9, De Nicolao 5, Vidmar 4, Biligha 9, Giuri 13, Mazzola 5, Cerella, Watt 7 ALL. De Raffaele

VL PESARO : Blackmon 7, McCree 14, Artis 8, Murray 13, Conti, Giunta ne, Centis ne, Ancellotti 8, Monaldi 5, Shashkov 2, Zanotti ne, Mockevicius 5 ALL. Galli

Ufficio Stampa VL

Mestre (VE), 21/10/2018

Ph. Ciamillo&Castoria