Intervista doppia a Erik McCree e Simone Zanotti

 

Chi è il tuo mito nello sport?

ERIK: Il mio mito è sicuramente Kobe Bryant. La ragione è semplice: per la sua mentalità che si denota in ogni partita, per quella sua voglia di “ammazzare” a livello tecnico chiunque sul campo. Fuori dal mondo del basket invece apprezzo molto la figura di Muhammad Ali.

SIMONE: Kevin Durant, che ha la mia stessa statura e lo stesso peso: è il giocatore con cui mi identifico di più.

Chi è il tuo mito nella vita?

ERIK: Sicuramente mia mamma, è una donna molto forte, è lei che mi ha cresciuto.

SIMONE: Non ne ho uno in particolare. La risposta “Zanotti” vale lo stesso?

La vacanza ideale per te : dove e con chi?

ERIK: Con Michael Jordan, magari a Pesaro!

SIMONE: Di sicuro al mare, magari alle Maldive dove non sono mai stato. Come partner mi piacerebbe essere accompagnato da una bella ragazza!

 

Cosa conosci di Pesaro dopo questi tuoi primi mesi qui?

ERIK: Ormai ho imparato a conoscere il mio barbiere, dato che diverse volte ormai mi ha dato una bella passata ai capelli! Oltre a lui, di Pesaro apprezzo molto la spiaggia.

SIMONE: La Palla di Pomodoro e l’Adriatic Arena. Adesso che ci penso, conosco pure lo Smash, la palestra in cui ci alleniamo in preparazione e per la parte fisica.

 

Dì qualcosa in pesarese…

ERIK: “Ciao”, “grazie” e…. “Calbo!” (Ogni riferimento al vicecoach Paolo Calbini è puramente casuale e non voluto!)

SIMONE: “Un bel po’”, ho notato che tutti lo dicono!

 

Se non fossi diventato un cestista, cosa avresti fatto nella vita?

ERIK: Molto probabilmente avrei fatto l’allenatore delle squadre giovanili di basket dei college in America!

SIMONE: La domanda è tosta, cerco una risposta….

 

Cosa pensi di… Simone/ Erik?

ERIK: Sembra Jim Carrey, il protagonista del film ‘The Mask’!

SIMONE: Mi fa morire dalle risate, ha la risata contagiosa, mi fa scoppiare in lacrime!

 

Il tuo genere musicale preferito?

ERIK: Non ne ho uno in particolare, ma ascolto l’hip – hop, il rap e anche l’R&B.

SIMONE: Hip – hop tutta la vita.

 

Cosa fai durante le lunghe ore di viaggio quando vai a giocare in trasferta?

ERIK: Ascolto la musica, guardo alcune serie TV oppure sto sul cellulare.

SIMONE: Odio la Tv quindi non ho serie televisive preferite e non guardo film. In viaggio spesso leggo libri di economia e finanza.

 

Ufficio Stampa VL

Pesaro, 07/11/2018

(Pubblicato sul Match Program N°2 #PesaroMilano)

Per leggere i Match Program VL clicca qui